La tabella ECTS per la conversione dei voti

Lo schema ECTS è uno strumento che assicura il trasferimento dei risultati accademici (espressi in termini di voti) tra diversi sistemi nazionali di valutazione, in modo corretto e trasparente.

L’uso dello schema ECTS è uno degli impegni sottoscritti dall’Ateneo per la richiesta sia della EUC (Erasmus University Charter per il periodo 2007/2013) sia della ECHE (European Charter for Higher Education per il nuovo periodo 2014/2020), documenti indispensabili che permettono di accedere ai programmi europei di istruzione.

La richiesta della ECHE "Carta Erasmus per l’istruzione superiore”  con gli impegni relativi compresi nella “Dichiarazione di Politica Erasmus dell'Università di Padova" (Erasmus Policy Statement – EPS) sono stati approvati dal Senato Accademico nella seduta del 6 maggio 2013.

  La nuova Tabella ECTS per la conversione dei voti

In base alla nuova ECTS Users’ Guide edita nel 2009 dalla Commissione Europea sono state semplificate le procedure di trasferimento dei voti.

In particolare, è stata abolita la vecchia scala ECTS articolata in 5 livelli  (A: 10% più alto; B: successivo 25%, C: successivo 30%, D: successivo 25%; E: 10% più basso) ed è stata sostituita da una semplice distribuzione statistica dei voti basata sulla scala in uso nei diversi sistemi nazionali, redatta per ciascun corso di studio o per ciascun gruppo di corsi omogenei, ed è stata denominata Tabella ECTS per la conversione dei voti.

La nuova Tabella ECTS consente un confronto più immediato tra due o più sistemi e culture della votazione e consente un’interpretazione e conversione dei voti semplice e trasparente da un sistema o contesto a un altro e pertanto rende giustizia al livello di risultati accademici di tutti gli studenti, come può essere chiarito dall'esempio riportato nel file sottostante.

Dato che molte Università europee rilasciano ancora il Transcript of Records con la votazione locale e la vecchia scala ECTS (voti A-B-C-D-E-F), nelle tabelle ECTS pubblicate è stato inserito accanto alla percentuale anche il voto della vecchia scala ECTS in modo da facilitare la conversione fino a quando il nuovo sistema non sarà acquisito da tutte le istituzioni europee.

Esempio:

Università di Almeria (Spagna) rilascia un Transcript of Records ad uno studente iscritto al corso di laurea di Astronomia con le seguenti informazioni:

  • UAL MARK: Notable
  • UAL Numeric MARK: 7,4
  • ECTS Credits: 6
  • ECTS Mark: C

Nella Tabella ECTS di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali per il corso di laurea di Astronomia il voto ECTS C corrisponde all’intervallo di voti compreso tra 24 e 28 trentesimi. Il voto spagnolo “7,4 Notable” sarà convertito in uno dei cinque voti dell’intervallo italiano sulla base di tutte le informazioni disponibili (valutazione della carriera pregressa dello studente, notizie provenienti dalla sede ospite tramite il corresponsabile di flusso, programma del corso, ecc.) e, come tale, sarà registrato nel Verbale per la Mobilità Internazionale.

La ECTS Users’ Guide è disponibile nel sito del Bologna Promoters nella sezione “Pubblicazioni”: http://www.bolognaprocess.it/

Le tabelle ECTS per i corsi di studio dell'Università di Padova

Di seguito si riportano le tabelle ECTS per i Corsi di studio del'Università di Padova, elaborate dal Servizio Studi Statistici  (l’aggiornamento avviene all’inizio di marzo di ogni anno).

Fino all’anno 2012 vengono fornite solo  le distribuzioni statistiche in base alle scale ECTS basate sui voti A-B-C-D-E.

Cliccando sul nome della Scuola di riferimento del corso di studi è possibile visualizzare i dati relativi a tutti i Corsi di studio ordinati nel seguente modo: corsi di laurea ex DM 509, corsi di laurea ex DM 270, corsi di laurea specialistica ex DM 509, corsi di laurea magistrale ex DM 270, corsi di laurea a ciclo unico. I corsi sono poi ordinati in base alla classe a al codice (cod cdl).
A partire dall'anno 2017 le statistiche sono calcolate in base alla classe di laurea come da disposizioni ministeriali.

ATTENZIONE: le votazioni possono differire a seconda della normativa di riferimento (DM 509 o DM 270)