Medicina e chirurgia

Laurea magistrale ciclo unico 6 anni

Per motivi organizzativo-didattici il corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia è suddiviso in più corsi, raggiungibili alla fine di questa pagina grazie alle "schede complete del corso".

 

Classe: LM-41 - Medicina e chirurgia

Durata: 6 anni

Sede: Padova

Lingua: Italiano

Programmato

Posti per cittadini comunitari e non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia: 80

Posti riservati ai cittadini non comunitari residenti all'estero: 6

di cui studenti cinesi: 1

Il corso in breve

Caratteristiche e finalità
Il corso di studi persegue la formazione di futuri medici-chirurghi nei vari ambiti clinici, sanitari e biomedici, in accordo con la richiesta del mondo del lavoro. A tal fine, stabilisce percorsi qualificanti adeguati all'obiettivo non disgiungibile di curare e prendersi cura del malato, anche in contesti di elevata criticità e complessità. Il CdS recepisce e applica i descrittori di Dublino, utilizzando un metodo didattico che prevede un'integrazione progressiva dei saperi. Partendo da una solida base culturale biomedica (triennio preclinico), incentrata sulla metodologia scientifica e sulla conoscenza dei processi molecolari, morfo-funzionali e fisiopatologici essenziali delle malattie, si giunge poi al percorso clinico focalizzato sull'acquisizione di solide conoscenze e competenze clinico-diagnostiche e sulla capacità di individuare e risolvere problemi, prendere decisioni in autonomia, interagire con altre figure professionali per la gestione di quadri complessi, e acquisire i valori umani e i principi etici della professione medica. Le competenze e abilità cliniche vengono sviluppate nelle attività di tirocinio, a partire dal primo anno di studi.
Lo studente acquisisce nel corso degli studi una conoscenza approfondita del corpo umano. Impara ad individuare le cause di malattia e la loro incidenza e distribuzione; ne acquisisce i meccanismi fisiopatologici, impara a riconoscerne i sintomi; fa suo il metodo per formulare, attraverso sintomi e segni, una ipotesi di diagnosi, predisponendone un piano di verifica diagnostica e di proposta terapeutica, attraverso la capacità di avvalersi di strumenti ed esami diagnostici e di interpretarne i risultati. Deve conoscere i farmaci e le sostanze tossiche, padroneggiandone i meccanismi d'azione e le modalità d'impiego a scopo terapeutico. Acquisisce consapevolezza dell'importanza delle pratiche di riabilitazione nel recupero di pazienti colpiti da affezioni acute o con patologie croniche degenerative. Impara ad agire nel rispetto delle norme deontologiche e secondo principi di responsabilità professionale.
La ricerca traslazionale è un punto di forza della scuola medica patavina e gli studenti che frequentano i reparti per la preparazione di tesi di laurea sperimentali imparano a lavorare nella ricerca clinica avanzata, a disegnare uno studio clinico sperimentale, raccogliere, analizzare ed elaborare i dati e a sviluppare giudizi autonomi, in relazione anche al valore sociale e umano della ricerca.


Ambiti occupazionali

Gli sbocchi occupazionali normalmente offerti al Medico-Chirurgo sono forniti da:
- Ambulatori pubblici e privati.
- Ospedali e centri specialistici.
- Università e centri di ricerca.
- Organizzazioni sanitarie e umanitarie nazionali e internazionali.

Il Medico-Chirurgo esercita la professione nell'ambito delle norme e delle definizioni stabilite dall'Unione Europea. Il medico-chirurgo interviene in ogni attività inerente al mantenimento dello stato di salute dell'individuo. Il percorso formativo è perciò volto al raggiungimento degli obiettivi qualificanti della classe di laurea in accordo con la definizione di salute dell'Organizzazione mondiale della Sanità, ovvero la salute è la situazione caratterizzata da un completo benessere fisico, psichico e sociale e non semplicemente dall'assenza di malattia.
Il laureato in medicina e chirurgia viene preparato ad effettuare il suo intervento professionale al più alto livello compatibile con le strutture e l'organizzazione del luogo in cui egli si trova ad operare.
La laurea magistrale in medicina e chirurgia costituisce requisito di accesso alle scuole di specializzazione di area medica.

Scheda completa del corso

Scheda completa del corso

Scheda completa del corso

Scheda completa del corso